Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: Viola benedice il ritardo, perché Taibi lo aspetta più di altri

Reggina: Viola benedice il ritardo, perché Taibi lo aspetta più di altri

Alessio Viola rientra nel novero di giocatori, il cui ingaggio soddisfa particolarmente Massimo Taibi.

La motivazione risiede nel fatto che l’attaccante di Taurianova viaggiava a cifre sensibilmente superiori alle possibilità della Reggina.

Il direttore sportivo non ha avuto particolari problemi nel ritenere che un Viola che non avesse avuto voglia di tornare a casa e che fosse reduce da una buona stagione sarebbe stato al di fuori delle possibilità.

Il fatto che, invece, provenga da una stagione difficile e da un infortunio lo ha reso un obiettivo concreto e realizzato.

Taibi sa che è un calciatore che, fino ad ora, ha espresso meno di quanto le sue potenzialità gli permetterebbero.

Tutte chiavi di lettura che, ad oggi, lo rendono un calciatore da cui la società si aspetta molto e lo stesso i tifosi.

Gli vogliono bene, sanno che è un tifoso in campo,   Ma c’è da attenderlo, entro fine settembre o ai primi di ottobre potrebbe rivedere il campo.

Il fatto che il campionato sia iniziato con largo ritardo gli permetterà di saltare molte meno partite di quante ci si aspettasse.