Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: Tulissi, il segreto di una liberazione

Reggina: Tulissi, il segreto di una liberazione

Tiziano Tulissi lo scorso anno non ha mai fatto gol.  Non esattamente una bella statistica per un attaccante.

A Reggio Calabria, però, spesso hanno chiesto il suo ingresso a gran voce. Il pubblico del Granillo in lui rivede quel talento che può accendere la passione dei tifosi.

Le sue esclusioni sono stati parte integrante dei dissapori della piazza con la precedente guida tecnica. Tutti volevano rivederlo a Reggio e il suo ritorno in prestito dall’Atalanta è stato salutato con favore da tutti. Lui compreso che ha voluto solo la Reggina.

Con Cevoli, adesso, gioca nel ruolo che più gli si addice. Esterno e a piede incrociato.  Non è un caso che in quella posizione abbia trovato il suo primo gol in amaranto.

Lo scorso anno non ha mai giocato in quella posizione, essendo stato impiegato da trequartista o da seconda punta.

Adesso è nelle condizioni ideali per esplodere, la fiducia dell’ambiente non gli manca.