Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: la coerenza di Taibi

Reggina: la coerenza di Taibi

L’addio di Sciamanna, richiesto dal diretto interessato preoccupato dal trovare poco spazio con Maritato e Alessio Viola, ha aperto nuovi scenari di mercato in casa Reggina.

Ad un certo punto sembrava davvero che gli amaranto fossero alla spasmodica ricerca di un attaccante importante.  La realtà è che probabilmente si è andati oltre, tenuto conto che l’intenzione era ed è quella di cogliere eventuali occasioni che, eventualmente, il mercato avrebbe regalato.

Al momento non se ne è registrata nessuna, poiché Montini costa troppo e Sforzini non ha regalato l’idea di essere convinto di spostarsi alla Reggina.

In un certo senso in entrambi i casi il direttore sportivo è stato coerente con le sue idee: non un passo più lungo della gamba che metta in pericolo i conti della società e nessun acquisto che non sposi con entusiasmo la causa amaranto.

A ciò si aggiunge il fatto che, per lui, la ciliegina sulla torta era un esterno d’attacco forte come Sandomenico.

E allora a rimpolpare il settore delle punte centrali già dotato di Maritato e Viola si aspetta Tassi, giovane di belle speranze in cui, però, il ds crede fortemente.