Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, vicino Tassi per l’attacco: quel cugino e quello zio d’arte

Reggina, vicino Tassi per l’attacco: quel cugino e quello zio d’arte

La Reggina, alla fine, potrebbe non prendere un centravanti di nome per l’attacco.  Maritato e Alessio Viola danno a garanzie a sufficienza, alla luce del fatto che, per il momento, i nomi grossi stanno sparando cifre altissime.

In particolare a spazientire Taibi sarebbe stata la costante ricerca di condizioni diverse di Sforzini. Oggi la trattativa resta complicata, ma non ancora chiusa completamente.

Gli amaranto cercano comunque un attaccante che completi la rosa delle punte almeno a livello numerico, considerato che Viola sarà fermo fino a fine settembre.

Il nome buono dovrebbe essere quello di Edoardo Tassi, classe 1998.  185 cm, per lui sarebbe la prima vera esperienza tra i Pro e ha fatto la trafila nei settiori giovanili di Lanciano, Torino e Ascoli.

Con i marchigiani, in questa stagione, ha già giocato una gara di Coppa Italia, mentre è rimasto in panchina contro il Cosenza.

Tassi potrebbe, a distanza di anni, compiere il destino mai concretizzato dal cugino più celebre: Mattia Destro. L’attaccante del Bologna è stato più volte vicino ai colori amaranto ai tempi di A e B.

Tassi, oltre che essere cugino di Mattia Destro, è naturalmente nipote di Flavio Destro.  Ex giocatore amaranto, oggi è l’allenatore della Fermana.