Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: meteore amaranto, il portiere che non ha lasciato tracce, arrivato in Nazionale: la storia

Reggina: meteore amaranto, il portiere che non ha lasciato tracce, arrivato in Nazionale: la storia

Non è un rapporto privilegiato quello che esiste tra la storia della Reggina ed i portieri stranieri. Si tratta di un ruolo in cui gli amaranto non hanno praticamente mai trovato un interprete in grado di restare nel cuore dei tifosi.  Era candidato ad esserlo, ad esempio, Martin Lejsal.

Venne acquistato ai tempi della Serie A da una squadra importante come lo Slovan Liberec, la stessa da cui proveniva Martin Jiranek.  Era un’epoca d’oro per il calcio ceco che, con la sua under 21, si aggiudicava addirittura l’Europeo Under 21 con grande protagonista il terzino amaranto.

Si sperava che il buon Lejsal, di tre anni più piccolo, nel tempo potesse seguirne le orme.  Qualche apparizione in Primavera, qualche prestito e il ruolo di vice di Belardi in Serie A.  Per lui con la Reggina solo due presenze da titolare in massima serie nel 2004, tra cui un pirotecnico 4-4 al Rigamonti di Brescia rimasto nella storia.

Poi il prestito  al Venezia dove finì coinvolto nello scandalo che portò il Genoa alla retrocessione in Serie C per illecito sportivo, dopo aver conquistato la B sul campo.

Finì praticamente lì la sua esperienza in Italia, prima di tornare al Brno,  avere un’esperienza in Olanda all’Heerenven. La sua carriera si è chiusa nel 2011 al Rostov in Russia, a soli 29 anni.

Nel novembre del 2006 ha raggiunto l’apice della sua carriera conquistato diverse convoncazioni in Nazionale, senza tuttavia mai esordire. In particolare è stato in panchina in una gara contro al Danimarca.
La penultima squadra della sua carriera è stata il FC Zbrojovka Brno, per il quale detiene il record storico di imbattibilità: 517 minuti.

 

Vedi anche le altre puntate di “Meteore Amaranto”:

Non convinse Mazzarri: in bacheca per lui due scudetti e due coppe

Reggina, meteore amaranto: doveva sfondare le reti, ma se ne andò presto: oggi protagonista nel calcio internazionale

Reggina – Meteore amaranto:  Julio Cesar gli negò la gloria, ora è finito in Svizzera

Giocava nella Reggina in B, ora c’è il Grande Fratello nel suo futuro

Reggina – Meteore amaranto: che fine ha fatto ‘il più grande talento mai passato dal S.Agata?’

Reggina, meteore amaranto: il triste epilogo della carriera di Mike Tullberg
Reggina – Meteore amaranto: c’è chi è finito nel campionato tailandese

Reggina: meteore amaranto: che fine hanno fatto quelli della D? I centrocampisti

Reggina, meteore amaranto: che fine hanno fatto quelli della D? Gli attaccanti
Reggina, meteore amaranto: che fine hanno fatto quelli della Serie D? Portieri e difesa

Reggina: meteore amaranto, gli eroi dimenticati del San Filippo
Meteore Amaranto – Dai sobborghi di Parigi alla Serie B con la Reggina
Reggina, Meteore amaranto: il Principe ‘dimenticato’ che ora allena in Belgio
Meteore alla Reggina – Non quell’Alvarez, ma l’altro: è diventato una stella