Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina ‘camaleontica’ di Cevoli e l’esempio di due uomini chiave

La Reggina ‘camaleontica’ di Cevoli e l’esempio di due uomini chiave

Tra le qualità che aveva l’organico della scorsa stagione, soprattutto quello iniziale, c’era la possibilità di avere una rosa dotata di diversi calciatori in grado di occupare più zone del campo.

La Reggina della prossima stagione, come già detto da Cevoli, dovrà riuscire, pur partendo dal 4-3-3, ad assumere diversi atteggiamenti tattici.

E anche nell’attuale organico non mancano interpreti di dare al tecnico possibilità di cambiare atteggiamento in campo in base all’andamento delle partite o all’approccio ai match degli avversari.

In  tal senso può essere fatto un esempio abbastanza significativo.  Immaginando una squadra che, in campo dall’inizio, abbia Mezavilla e Ungaro.

L’iniziale 4-3-3 sarebbe facilmente variabile muovendo i due calciatori.  Abbassando Mezavilla tra i due centrali e alzando i terzini (Zivkov e Kirwan, che hanno le caratteristiche giuste) si passerebbe tranquillamente al 3-4-3.

Allo stesso modo portando Ungaro in mezzo dietro le due punte si potrebbe tranquillamente sceglierei l 4-3-1-2 o il 3-4-1-2 per andare a dare fastidio tra le linee.