Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, forse stavolta è quella buona

Reggina, forse stavolta è quella buona

Ogni anno Alessio Viola viene accostato alla Reggina.   Ormai è una prassi.   La trattativa, in realtà, soprattutto due anni fa è stata vicina ad essere definita.

Era sotto contratto con il Foggia che, ai tempi, non si accollò una parte del robusto ingaggio dell’attaccante e preferì cederlo al Taranto.

All’epoca tutto si giocava nelle ultime ore, quest’anno la Reggina sta provando a giocare d’anticipo.   Gli amaranto per completare un attacco che già prevede Sciamanna, Maritato e probabilmente Lorusso, con Sparacello, in uscita stanno spingendo per avere l’attaccante della Virtus Francavilla.

Non si è mai consacrato come si immaginava potesse, ma a Reggio sanno che ha qualità. All’alba dei ventotto anni potrebbe essere il momento di tornare a casa ed aprire magari un ciclo lungo.

Ha ancora un anno di contratto con la Virtus Francavilla che potrebbe liberarlo nel momento in cui riuscisse a chiudere per un attaccante di fisico.

Cevoli lo ha allenato a Monza, dove ha fatto bene, e lo vorrebbe per utilizzarlo sia come esterno d’attacco che come centravanti atipico. Alla sua porta ha bussato il Catanzaro che lo vorrebbe prima alternativa di un attacco stellare.

A Reggio, paradossalmente, non avrebbe certezza del posto da titolare, ma sicuramente avrebbe ottime opportunità di giocarselo.   Sul tavolo gli amaranto sono pronti a mettere l’ennesimo biennale, segno che si vuole lavorare su base progettuale.

Forse questa è la volta buona.  Nolè e Viola sono alternativi, dopo di uno dei due arriveranno solo under per l’attacco.