Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: spalle larghe per un’eredità pesante

Reggina: spalle larghe per un’eredità pesante

Tommaso Cucchietti nella passata stagione rappresentava l’acquisto migliore che una società come la Reggina potesse fare.

Giovane con coefficiente under alto (1,20) per i contributi dal minutaggio, ma anche e soprattutto atleta in grado di fare la differenza. Nessuno come lui è stato decisivo.  Non a caso Massimo Taibi avrebbe fatto carte false per trattenerlo, ma la situazione si è intricata al punto che gli amaranto non lo hanno più potuto aspettare.

Il Torino non gli ha ancora rinnovato il contratto e sta valutando la possibilità di affidargli la porta qualora allestisse la squadra B.

Il rischio che la Reggina perdesse i migliori possibili innesti sul mercato esiste e pertanto Taibi è andato a prendere un under  per la porta dal pedigree importante.

Per raccogliere l’eredità di Cucchietti servono spalle larghe e potrebbe averle Alessandro Confente, per il quale la società dello Stretto ha incassato il doppio Si: dal Chievo e dal giocatore.

194 cm, da tempo nel giro delle nazionali giovanili, solo un anno fa se le contendevano Juventus e Manchester United, ritiratisi dalla corsa perché spaventati dalla richiesta clivense (8 mln di euro.

Veronese di Soave,  a molti ricorda Handanovic.    E’ lui il favorito per vestire la maglia numero uno della Reggina.