Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il S.Agata a quelle cifre non fa gola a nessuno: la conseguenza è stata inevitabile

Reggina, il S.Agata a quelle cifre non fa gola a nessuno: la conseguenza è stata inevitabile

Più che una notizia, è una logica conseguenza ampiamente preventivabile .   Quasi quattrocentomila euro per ottenere il diritto di utilizzare il S.Agata nelle prossime stagioni, unitamente ai beni immateriali della Reggina Calcio, sono una cifra che non ha intenzione di spendere nessuno.

Se ne  dovranno fare una ragione la curatela fallimentare e la Città Metropolitana di Reggio Calabria che, con buona probabilità, dovranno abbassare le pretese per il prossimo biennio ed anche per gli anni a seguire (105.000 euro).

Troppo onerosi i costi di gestione di una struttura che, basta farci una passeggiata dentro, per capire sia ancora lontana dall’essere totalmente usufruibile, necessita di lavori importanti di manutenzione ordinaria e straordinaria e costa tantissimo in fatto di gestione.

Difficile capire quali saranno gli scenari a stretto  giro di posto, tenuto conto che occorrono dei tempi tecnici per un nuovo bando.

Il 30 giugno scadrà la concessione alla Reggina di Mimmo Praticò, l’augurio per la città è che il centro non finisca per restare chiuso per mesi.