Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: arriverà anche il momento delle scelte ‘dolorose’

Reggina: arriverà anche il momento delle scelte ‘dolorose’

Soprattutto nel calcio ci sono scelte che non vanno fatte con il cuore, ma con la testa.  E, soprattutto in Serie C, anche con la calcolatrice.

Dal lavoro di ottimizzazione delle risorse operato dal direttore sportivo Massimo Taibi, di comune accordo con la scoietà, potrebbero scaturire “potature” rese necessarie dalla logica e non da nessun altra ragione.

C’è un esempio molto chiaro:  Mattia Licastro.   E’ l’unico che c’è dal primo momento dell’insediamento della famiglia Praticò, ha fatto bene in D e ha svolto egregiamente il ruolo di secondo quando chiamato in causa in C.

C’è un problema: è un calciatore a libro paga.    Quello del dodicesimo è un ruolo in cui la maggior parte delle squadre di Serie C preferiscono prendere un giovane o addirittura giovanissimo proveniente dalla Serie A da tenere in panchina a costo zero.

Se in un primo momento sembrava che Licastro potesse proseguire la sua avventura a Reggio, crescono adesso le possibilità che il suo contratto in scadenza non venga rinnovato.