Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, avanti il prossimo: situazione, necessità e motivazioni dell’avversario di domenica

Reggina, avanti il prossimo: situazione, necessità e motivazioni dell’avversario di domenica

La Reggina torna in Puglia con la consapevolezza che serve un risultato positivo per allontanare lo spettro play out.

La Paganese terzultima, oggi distante solo un punto, riposa e pertanto potrebbe essere un buon risultato anche pareggiare a Bisceglie.

Soprattutto se si conta di fare bottino pieno la settimana dopo contro il derelitto Akragas.

Il Bisceglie ha 38 punti.    L’obiettivo di inizio stagione era la salvezza e oggi, per la matematica, i pugliesi necessitano di tre punti da conquistare nelle ultime quattro partite.

Volendo, invece, considerare la Paganese sconfitta a Lecce (le gare vanno comunque giocate, eh)  il Bisceglie sarebbe già salvo (doppia vittoria nello scontro diretto).

I quattro punti di distacco dalla zona play off (Virtus Francavilla, che però ha una gara in meno) non autorizzano grossi voli pindarici.

Non è da escludere,dunque, che si possa assistere ad una gara guardinga in cui entrambe le squadre potrebbero pensare principalmente a non prenderle per ragioni di classifica.

Dal 5 febbraio l’allenatore non è più il reggino Zavettieri, esonerato nonostante i buoni risultati.

Il Bisceglie, tra le mura amiche, dopo la vittoria sull’Akragas è reduce da tre pareggi consecutivi.