Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: ci sono problemi che restano, ma con un po’ di ottimismo in più

Reggina: ci sono problemi che restano, ma con un po’ di ottimismo in più

La sfida che ha visto il Lecce vincere a Reggio ha messo in mostra una buona Reggina, capace di mettere all’angolo la prima della classe per ottanta minuti senza però mai essere in grado di colpirla in maniera decisa.

La Reggina è riuscita a costruire qualche palla gol sfruttando le palle inattive e qualche incertezza della rocciosa retroguardia salentina.

Quella che par larghi tratti della sfida è apparsa una buona manovra non si è mai tramutata in qualcosa che potesse portare al tiro gli attaccanti.

Rispetto al passato c’è la sensazione che ci sia un potenziale diverso con gli innesti di La Camera e Mezavilla, oltre a Marino che appena entrato ha regalato una palla d’oro a Bianchimano.

Giocatori che riescono a giocare con la testa alta e se messi nelle condizioni dare il massimo potrebbero rappresentare una freccia importante nell’arco di Agenore Maurizi