Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: ecco quanti punti servono per la salvezza nell’ipotesi peggiore, lo scenario con una quarta incomoda

Reggina: ecco quanti punti servono per la salvezza nell’ipotesi peggiore, lo scenario con una quarta incomoda

La Reggina dopo la sconfitta contro il Lecce pregustava la possibilità che il pareggio tra Racing Fondi e Paganese potesse avvicinarla alla salvezza.  I campani, invece, a tempo scaduto hanno vinto la sfida per 5-4-.

Oggi gli amaranto si trovano nella stessa identica necessità di punti della vigilia per ottenere l’aritmetica certezza di non disputare i play out.

Ma analizziamo la situazione di classifica:

L’Akragas è ormai retrocessa in maniera diretta. Il Fondi appare destinato a giocare il play out, ma ha necessità assoluta di tenere sotto gli otto punti il distacco dalla terzultima.

Immaginando che tutte le dirette concorrenti ottengano il massimo possibile dei punti (eventualità non facile, ma per l’aritmetica bisogna considerare il peggio) lo scenario peggiore, considerando scontri diretti e turni di riposo, è quello che vedrebbe Paganese e Catanzaro a quota 41 e Fondi a 36.

In quest’ipotesi il Catanzaro andrebbe a pareggiare con i laziali e a perdere all’ultima giornata in casa dei campani, dopo aver battuto il Siracusa e scontato il turno di riposo.

La Reggina a quota 41 si salverebbe per effetto del vantaggio negli scontri diretti. In quell’ipotesi a sorpresa i play out li farebbe il Catanzaro.

Con otto punti nelle ultime quattro la Reggina non dovrebbe curarsi di nulla.

La sensazione è che, calendario alla mano, ne bastino cinque.

Una cifra non complicata da raggiungere dovendo, tra le altre, affrontare l’Akragas in casa.