Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Siracusa-Reggina, le pagelle di Strill

Siracusa-Reggina, le pagelle di Strill

CUCCHIETTI 6 – Per uno come lui a Siracusa c’è quasi una giornata da spettatore.

PASQUALONI 5,5 – Scricchiola un po’ di più rispetto ai compagni.

FERRANI 6 – Padrone dell’area di rigore

LAEZZA 6 – Altra prova positiva, il suo rendimento continua ad avere un trend positivo.

HADZIOSMANOVIC 6 – Aveva il compito di arginare Liotti, la sua è una prova attenta.

MEZAVILLA 6 – La gara contro la Casertana non era un rondine che non faceva primavera.

dal 74′ MARINO 6 – Tutti lo vorrebbero titolare, entra a gara in corso e anche da subentrato riesce ad avere la qualità per dare cambio di ritmo alla squadra.

 

LA CAMERA 6 – Si vede che ha più geometrie degli altri, serve però che trovi qualche giocata decisiva.

GIUFFRIDA 6,5 – Sarà una caso, ma da quando gioca titolare la Reggina pare aver acquisito il suo spirito battagliero.

dal 69′ PROVENZANO 6 – Prova a offrire il suo contributo nel momento in cui il Siracusa alza il baricentro.

ARMENO 5,5 – Nelle sue prestazioni c’è una costante: deve acquisire più consapevolezza delle sue qualità.

TULISSI 6 – Quando si accede, non molto spesso, sono dolori per gli avversari. Si era anche guadagnato un rigore, non visto dall’arbitro.

dal 74′ SCIAMANNA

BIANCHIMANO 6,5 – Prova maiuscola nel primo tempo, gli manca la zampata (Ed anche le occasioni) sotto porta.

DAL 90′ SPARACELLO

MAURIZI 6 – La Reggina, senza incantare, a Siracusa fa quello che deve fare. Merito anche del tecnico.