Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: dopo i pari ‘fischiati’, ko tra gli applausi con il Trapani

Reggina: dopo i pari ‘fischiati’, ko tra gli applausi con il Trapani

di Pasquale De Marte – La Reggina interrompe la serie di sei risultati utili consecutivi. Al Granillo passa la corazzata Trapani e gli applausi del poco pubblico presente fanno da certificazione ad una prova molto più soddisfacente di quanto non fossero state quelle che erano valsi i pareggi delle precedenti uscite  casalinghe.

Vince la squadra migliore che, in una contesa che ai punti sarebbe dovuta finire pari, riesce a portarsi gli episodi dalla propria parte.

Ma gli uomini di Maurizi sono stati protagonisti di una prova coraggiosa, condotta senza timori reverenziali nei confronti di avversari più quotati.  A legittimare ulteriormente la grande prova ci sono i sette under schierati nell’undici titolare.

L’unico momento in cui si è realmente notata la differenza di spessore tra le compagini è stato quando gli uomini di Calori, una volta trovatisi in vantaggio nel finale, sono riusciti a congelare la sfida.

Al Granillo va in scena una vera e propria battaglia in un terreno duramente provato dalla pioggia abbattutasi sullo Stretto, sebbene le condizioni non appaiano pessime.

Amaranto e granata vanno in campo con atteggiamenti speculari e si assiste a ben altro spettacolo rispetto alle sfide che avevano visto la squadra di Maurizi co-protagonista di partite bruttissime contro Racing Fondi e Virtus Francavilla.

La Reggina schiera  quattro ’98’ , due ’97 e un ’96  al cospetto di una delle squadre più forti ed esperte del campionato.  Ad affiancare Bianchimano in attacco c’è ancora Tulissi che nella primissima fase del match crea scompiglio nella retroguardia siciliana.

Dopo un minuto si procura un rigore (fallo di Corapi) che Bianchimano realizza con freddezza.   L’episodio è il segnale che la partita regalerà pochi sbadigli.      Il Trapani prova a fare la partita con tutte le innumerevoli risorse del suo bagaglio tecnico, la Reggina trova finalmente un avversario che le concede profondità.

E, a proposito di vecchi marpioni della categoria, c’è un cliente difficilissimo per i giovani della retroguardia dei padroni di casa. Non a caso al 12′ è Evacuo a fare 1-1 svettando in un’azione da corner.  Poco prima era stato strepitoso Cucchietti a deviare sul palo un tiro di contro balzo di Palumbo.

Da quel momento in avanti i protagonisti della sfida diventeranno i due estremi difensori.

E dove non arriva Furlan per il Trapani ci pensa Pagliarulo che, a porta sguarnita, salva una conclusione a botta sicura di Provenzano.  Cucchietti si ripete su un colpo di testa “sotto misura” di Evacuo   e poi vola a togliere alla porta un calcio piazzato di Corapi.

Al 39′ l’estremo difensore siciliano è bravo su una conclusione dal limite di Provenzano, poi è superlativo con la mano di richiamo su Marino.

Calori vuole vincere e ridisegna il suo Trapani ad inizio ripresa: il 3-5-2 speculare a quello della Reggina viene modificato in  un 4-3-3.

Si aprono ulteriori spazi per gli amaranto che danno l’impressione di poter colpire, ma anche di capitolare sotto gli insidiosi colpi di un avversario dal tasso tecnico maggiore.

Le opportunità da rete ancora una volta si distribuiscono equamente : prima è un colpo di testa di Bianchimano a far sfiorare il vantaggio  ai padroni di casa, ma è clamorosa l’occasione mancata da Scarsella appostato sul secondo palo e senza opposizione alcuna a due metri dalla porta.  La sua deviazione aerea finisce clamorosamente a lato.

A un quarto d’ora dalla fine, però, il centrocampista si inserisce nello spazio e con la difesa in uscita sfrutta un traversone per riscattarsi (contestato l’angolo da cui scaturisce tutto). Il gol del 2-1 chiude la contesa, ma al 93′ Bianchimano ha la palla del pari lanciato da Condemi (all’esordio).

Furlan chiude e la partita va in archivio.

REGGINA – TRAPANI 1-2
Marcatori: 4’ Bianchimano, 11’ Evacuo, 74’ Scarsella,

REGGINA: Cucchietti, Auriletto (83’ Mezavilla), Gatti, Pasqualoni, Hadziosmanovic (77’ Samb), Marino (83’ Condemi), Castiglia, Provenzano (88’ Sparacello), Armeno, Tulissi, Bianchimano All. Maurizi
TRAPANI: Furlan, Pagliarulo (46’ Fazio), Silvestri, Drudi, Rizzo, Palumbo, Corapi (77’ Steffè), Scarsella, Marras (89’ Canino), Evacuo (77’ Polidoro), Campagnacci (71’ Minelli) All. Calori
Arbitro: De Angeli (Abbiategrasso) Assistenti: Avalos (Legnano), Zingrillo (Seregno)
Ammoniti: Evacuo, Marras, Castiglia, Drudi, Canino, Minelli
Recupero: 0’pt, 5’st