Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, meteore amaranto: che fine hanno fatto quelli della D? Gli attaccanti

Reggina, meteore amaranto: che fine hanno fatto quelli della D? Gli attaccanti

Per alcuni quella, e a ragione per motivi burocratici, non era la Reggina.
La storia, però, fino al momento racconta che quella società è stata il naturale ponte per la rifondazione del calcio a Reggio Calabria.
Sono stati tanti i protagonisti di grande livello per il calcio dilettantistico a provare l’ebbrezza di indossare una maglia abituata a ben altri palcoscenici, seppur in versione surrogata per questioni di nome e matricola.
Dopo aver parlato di quale sia stato il destino per portieri, difensori (leggi qui) e centrocampisti (leggi qui) di quella squadra ora tocca agli attaccanti.
Il calciatore più iconico di quella squara era senza dubbio Christian Tiboni. Il centravanti classe ’89 dopo un paio di avventure a sud (Agropoli e Palazzolo), gioca nel San Nicolò (Serie D). Oggiano (classe ’87) gioca nella Cavese, il reggino Zampaglione calca i campi di Eccellenza con la Reggiomediterranea, l’attaccante Russo è attualmente in Serie C con la Sicula Leonzio. Gioca addirittura nel giorne D di Promozione Siciliana Nicola Arena, arrivato come top player e bocciato già a dicembre.
Francesco Bramucci, invece, già un paio d’anni fa non sembrava intenzionato a proseguire col calcio, ma l’ultimo ingaggio di cui si ha traccia è nella Promozione Marchigiana.

Le altre puntate:

Portieri e  difensori

I centrocampisti della D