Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Quando il bomber è più forte della sfortuna

Quando il bomber è più forte della sfortuna

Quando un calciatore deve fare i conti con un infortunio che lo terrà a lungo lontano dai campi di gioco può fare solo una cosa: lavorare ogni giorno per provare a tornare più forte di prima.

Quando però il calciatore in questione ha la stoffa del goleador e il sangue del bomber di razza il compito può persino essere più semplice.

Lo insegna Fabio Ceravolo da Locri che a tre mesi dal brutto infortunio che lo ha messo fuori causa dopo il suo approdo al Parma ha impiegato esattamente tre minuti per tornare al gol in Serie B.

Non è valso ad evitare la sconfitta dei ducali a Brescia, ma è stato un messaggio importante dato al campionato.

L’attaccante che l’anno scorso ha trascinato il Benevento in Serie A è tornato e vuole riprovarci con la gloriosa casacca gialloblu.