Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: ‘Volante’ cercasi o c’è già?

Reggina: ‘Volante’ cercasi o c’è già?

La Reggina, fino al momento, si è affidata a due moduli: il 4-3-1-2 e il 3-5-2. Entrambi prevedono la presenza del perno centrale a centrocampo che, almeno in teoria,  dovrebbe prendere le redini del gioco.

In Sud America, non a caso, si parla di “Volante” davanti alla difesa.   Il termine in genere si scrive in minuscolo, ma è un termine mutuato da uno dei più grandi interpreti della storia nel ruolo: Carlos Martin Volante.

Si tratta di una posizione che, nel tempo, ha avuto diverse tipologie di interpreti. In alcuni casi si sceglieva un ex centrale difensivo in grado di agire da incontrista, in altri si privilegiava un saltatore per raccogliere i lanci lunghi scalando in mezzo alla retroguardia, in altri ancora un regista classico alla Pirlo.

La Reggina in questa stagione ci ha provato con diversi calciatori: il fallimentare Mezavilla e De Francesco.  Per motivi diversi entrambi non sono più a disposizione.

Nelle ultime partite Agenore Maurizi ha scelto Jacopo Fortunato, calciatore dotato di buon piede ma fino al momento schierato prevalentemente mezzala o dietro le punte.

Il suo rendimento dovrà migliorare dato che non ha raggiunto livelli sufficienti almeno sotto il profilo della costruzione, ma c’è la sensazione che stia migliorando di partita.

Maurizi dovrebbe insistere con lui perchè, fino ad ora, tutti i centrocampisti che sono arrivati (Provenzano, Castiglia e Giuffrida) hanno fatto intendere di non amare quella posizione.