Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Martino: ‘Non avrei preso Giuffrida. Questa società non ha futuro’
Fortunato Martino, dirigente della nuova Reggina

Reggina, Martino: ‘Non avrei preso Giuffrida. Questa società non ha futuro’

“Su Giuffrida la società non è stata attenta. Sono d’accordo con l’agonismo degli avversari, però l’educazione è un’altra cosa. Nello sceglierlo non si è badato a quello che è stato il suo comportamento nella gara d’andata e di ritorno quando indossava la maglia della Vibonese”.

Fortunato Martino, socio di minoranza della Reggina 1914, non usa parole banali ai microfoni di Radio Antenna Febea per esprimere il suo poco entusiasmo per l’arrivo di Giuffrida in amaranto.

“Ho letto – prosegue – su siti e stampa quello che è accaduto su Porcino e De Francesco. Non so se la scelta è quella giusta, mi auguro che siano sostituiti con elementi altrettanto validi da coloro che si occupano della questione tecnica e che consigliano le scelte ad un presidente che guida la Reggina con passione e amore”.

“L’obiettivo – prosegue – è rifare un girone di ritorno pari a quello d’andata che porterebbe all’aver condotto un buon campionato. Sul piano economico non si possono fare previsioni, è chiaro che ci sono delle difficoltà. Questa società così com’è strutturata non ha grande futuro. C’è bisogno di interventi importanti sotto il profilo economico, per condurre un campionato di questo tipo servono 2,5 milioni. Nè il presidente, nè i soci immagino non abbiano voglia di rimetterci ogni anno capitali importanti. Serve un supporto. Il Sant’Agata per una società come la nostra ha un costo esorbitante, bisognerà che inizi a produrre qualcosa”.