Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Una Reggina senza reggini?

Una Reggina senza reggini?

La Reggina potrebbe uscire da questo calciomercato con un dato statistico curioso.  I più attenti ricorderanno che quasi sempre la società amaranto ha avuto in organico almeno un giocatore che fosse nato a Reggio Calabria o nella sua provincia.

Persino in Serie A la squadra amaranto ha schierato calciatori come Giovanni Morabito, Nino Barillà, Simone Missiroli e Fabio Ceravolo.

E senza soffermarsi solo agli ultimi tempi dove elementi come i fratelli Viola, Ciccio Cosenza ed altri hanno beneficiato del florido Sant’Agata, anche nel passato è difficile dimenticare calciatori come Bagnato o Gatto.

Attualmente sono tre in organico:  Mattia Licastro, Toti Porcino e Carmelo Maesano.

Quest’ultimo è fuori dal progetto da tempo.

Il secondo portiere, invece, dovrebbe restare almeno fino a fine stagione, quando gli scadrà il contratto e la cessazione del suo stato di under (è un ’95) potrebbe portarlo lontano dalla maglia amaranto.

Discorso a parte, invece, per Toti Porcino.  Era uno dei pilastri della squadra, è in scadenza di contratto e negli ultimi tempi sembrano essere salite le possibilità che lasci Reggio prima della naturale scadenza dell’accordo.

Con la squadra si sta allenando Marco Condemi, inattivo da due anni, ed entro gennaio la società valuterà se tesserarlo. Per lui non mancano le speranze di avere un contratto.

Una Reggina senza reggini presto potrebbe, però,  diventare realtà.