Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il segreto nel cambiamento?

Reggina, il segreto nel cambiamento?

La Reggina vista a Catanzaro ha proposto uno schema di gioco diverso da quello standard. Non perchè non si fosse già visto, ma per la prima volta si è avuta la sensazione che abbandonare il 4-3-1-2 abbia fatto la differenza.

Negli ultimi tempi erano mancati gli spunti dei trequartisti e pertanto si faticavano a trovare spunti o qualcosa che facesse trovare giovamento dalla presenza nell’undici di un giocatore che si muovesse tra le linee.

Il 5-3-2 visto a Catanzaro, invece, è apparso uno schieramento che non solo ha dato solidità alla fase difensiva.

La presenza di due attaccanti fisici come Bianchimano e Sparacello è servita a dare appoggio al gioco, a permettere alla squadra per almeno un’ora di non farsi mai schiacciare dal Catanzaro e a tenere impegnata la retroguardia avversaria.

Sarà una scelta definitiva? Bisognerà aspettare il 21 gennaio per saperlo.