Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, l’ex Rizzo verso un passo indietro

Reggina, l’ex Rizzo verso un passo indietro

L’ultima volta che è stato avvistato nei pressi di qualcosa di amaranto è stato il 30 giugno del 2015. Quello dell’incornata di Balistreri al San Filippo.

Era in tribuna. Non è dato sapere se in quell’occasione Giuseppe Rizzo tifasse per il Messina, squadra della sua città, o per la Reggina, quella che gli ha dato notorietà e una carriera da calciatore che poteva anche essere di altra importanza.

A lanciarlo dal settore giovanile fu Gianluca Atzori, 102 presenze in amaranto: inframezzate da un’esperienza con il Pescar con tanto di 11 apparizioni in Serie A.

Poi il ritorno a Reggio, in Serie C e un rapporto divenuto difficile con la piazza e la tifoseria e non solo per il suo essere messinese.

Un giocatore di lusso per la categoria che diventò un peso anche per la difficile situazione societaria, pur rivelandosi un elemento cardine della squadra allora allenata da Cozza e imperniata anche sul suo concittadino Dall’Oglio.

Poi tanta B tra Perugia, Vicenza e Salernitana.

Adesso, però, a 26 anni potrebbe finire di nuovo in C: alla Sambenedettese.