Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, la fatica vera è negli scontri diretti. Solo due vittorie su nove gare

Reggina, la fatica vera è negli scontri diretti. Solo due vittorie su nove gare

Solo due punti nelle ultime cinque gare e per fortuna chi sta dietro cammina piuttosto a rilento. Si è ridotto comunque il margine di vantaggio dalla zona play out da sette a tre, mentre compagini che si credeva potessero essere dirette concorrenti come Monopoli, Rende e Bisceglie al momento le stanno davanti.

L’involuzione della Reggina arriva un attimo dopo la vittoria casalinga contro il Catania, raggiunta come tutti ricordano e con un seguito sui media anche nazionali che forse ha creato illusioni verso qualcuno e fatto adagiare i protagonisti diretti. Lo ha detto senza mezzi termini mister Maurizi che in qualche modo aveva avvisato i suoi della pericolosità dell’incontro al De Simone contro l’Akragas.

Nonostante ciò la prestazione venuta fuori è parente lontana di quelle fornite in precedenza dalla squadra, almeno sul piano della corsa e della combattività. Con la Sicula Leonzio l’opportunità di tornare ad allungare le distanze da chi insegue, anche se il dato curioso riguardante il percorso della Reggina, mette in evidenza come il gruppo abbia fatto parecchia fatica contro le cosiddette dirette concorrenti.

Delle sette squadre che le stanno dietro, le vittorie, infatti, sono arrivate solo contro Fondi e Andria, con quelle sopracitate che al momento sopravanzano gli amaranto in classifica, quindi Rende, Bisceglie e Monopoli, due pareggi ed una sconfitta.