Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, con l’Akragas la carica dei figli d’arte?

Reggina, con l’Akragas la carica dei figli d’arte?

La Reggina va a Siracusa per affrontare l’Akragas con defezioni pesanti.  L’assenza del capitano De Francesco avrà delle ripercussioni innegabili, così come quella di bomber Bianchimano.

Togliere il leader tecnico e il cannoniere sarebbe una mazzata per qulasiasi squadra.

La Reggina, però, cerca risorse che ancora non sono state utilizzate.

Lorenzo DI Livio, ad esempio, è stato uno dei fiori all’occhiello della campagna acquisti estiva. Uno dei giovani più importanti del calcio italiano, arrivato a Reggio sol perchè una lunga squalifica lo ha fatto sparire dai radar dei club della serie cadetta.

Fino al momento ha fatto vedere davvero poco, a lui si potrebbe chiedere finalmente la giocata risolutiva contro il fanalino di coda del campionato.

Suo padre Angelo, ovviamente, non ha bisogno di presentazioni. Così come non ne ha bisogno Andrea Silenzi, bomber che si è fatto apprezzare anche in Serie A.

Con Bianchimano out per squalifica, Sciamanna ancora alle prese con dei fastidi, il centravanti titolare potrebbe diventare suo figlio Christian.

Per il giovane prodotto del settore giovanile dell’Inter, oggi di proprietà degli amaranto, potrebbero finalmente aprirsi le porte di un impiego dal primo minuto in campionato.

Il classe 1997 attende con fiducia.