Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, ora tocca a chi ha deluso prendere per mano la squadra

Reggina, ora tocca a chi ha deluso prendere per mano la squadra

La Reggina va a giocare un delicato incontro con l’Akragas in un momento cruciale della stagione.

Un solo punto nelle ultime quattro giornate di campionato (complice anche il turno di riposo) ha un po’ complicato le cose e ora si va in casa di una squadra apparentemente abbordabile senza l’ausilio di due tra gli uomini migliori: Bianchimano e De Francesco, squalificati.

Per Maurizi, però, si profila il ritorno nell’undici titolare di Adriano Mezavilla.

Il brasiliano, arrivato come pezzo pregiato del mercato, non ha fino al momento offerto un rendimento in linea con le attese.

Le sue prestazioni si sono spesso limitate al compitino e a volte neanche a quello.  Non è un regista, non è un trequartista dalla verticalizzazione facile o dalla gioca illuminante, ma fino al momento ha deluso le attese.

Aver potuto riposare potrebbe essere un vantaggio per lui,  senza Bianchimano e De Francesco è da uomini come lui che si attende una scossa.

Se lo augura soprattutto Agenore Mauirizi che, fino ad ora, ha sempre difeso a spada tratta le prestazioni del calciatore.