Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, G. Praticò: ‘I rinnovi di Porcino e De Francesco? I matrimoni si fanno in due, anzi in tre. La società non è malata’

Reggina, G. Praticò: ‘I rinnovi di Porcino e De Francesco? I matrimoni si fanno in due, anzi in tre. La società non è malata’

di Michele Favano – La sosta in campionato per la Reggina che giunge dopo tredici giornate. Una buona collocazione in classifica, un finale di girone che si preannuncia di particolare interesse ed un primo bilancio fatto insieme al dirigente della società amaranto Giuseppe Praticò: “Il bilancio è positivo per molti aspetti, dal punto di vista della classifica ma anche per quello che riguarda l’idea progettuale che abbiamo inteso improntare sui giovani, alla luce soprattutto della rimodulazione della Legge Melandri che vuole sempre più investimenti sui giovani. Basile è stato abile a portare giocatori giovanissimi e di qualità, la società ha fatto di tutto per trattenere qualche calciatore della passata stagione e Maurizi a tradurre in campo tutto questo. Il tecnico è sicuramente persona corretta, professionista in tutte le sue manifestazioni, il mio giudizio è ovviamente positivo e conferma che le precedenti esperienze non hanno reso giustizia alle sue competenze. Scontato che buona parte del merito è di tutti questi ragazzi che scendono in campo sempre con grande voglia e desiderio di conquista”.

Ci saranno anche degli aspetti da migliorare

“Chiaramente si. C’è sempre da migliorare, lavorando senza sosta e prestando attenzione a tutto. Fare calcio in serie C è sempre più difficile e questo dato emerge anche da altre piazze importanti e gloriose, mi viene in mente il Modena. La prossima settimana arriveranno le risultanze dei deferimenti, quindi occhi sempre aperti per l’aspetto economico, insieme agli obiettivi da raggiungere dal punto di vista sportivo”.

Il tempo passa e tardano ad arrivare i rinnovi per quei giocatori in scadenza, due in particolare che sono Porcino e De Francesco.

“La società ha manifestato più volte il desiderio di rinnovare i contratti di Porcino e De Francesco e siamo in attesa di avere un incontro per discuterne. Per fare il matrimonio bisogna essere in due, anzi in tre visto che l’incontro dovrà essere tra la società, i procuratori ed i giocatori. Spero che questo possa avvenire a breve, ribadendo che la nostra volontà, ripetiamo, è quella di adeguare i loro contratti e trattenerli”.

Altrimenti si rischia di perderli a costo zero o si pensa ad una cessione nel mercato di gennaio?

“Le dinamiche del mercato sono imprevedibili ed in continua evoluzione e la Reggina non ha nessuna intenzione di indebolirsi, allo stesso tempo non sarà possibile dire cosa accadrà a gennaio. Fermo restando che i due calciatori insieme a Bianchimano sono punti fermi di questa squadra e lo abbiamo ribadito tantissime volte. Sul nostro attaccante, per esempio abbiamo tante richieste ma, ripeto, per la società ed il tecnico i tre calciatori rappresentano i punti fermi del progetto”.

Chiudiamo con la questione riguardante il fondo di sostegno

“Mi limito a dire che la società non è malata come ha scritto qualcuno. Faremo a breve un comunicato per chiarire anche questo aspetto, non aggiungo altro”.