Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: ancora un risultato positivo, da Caserta arriva un punto d’inerzia

Reggina: ancora un risultato positivo, da Caserta arriva un punto d’inerzia

di Pasquale De Marte – La Reggina porta  a quattro la sua serie di risultati utili consecutivi.  A Caserta arriva un punto che porta a otto quelli conquistati nelle ultime uscite.  Un bottino che proietta ancora gli amaranto verso un’inaspettata zona play off.

Al Pinto   De Francesco e compagni non giocano la migliore partita possibile.  Praticamente impalpabili in attacco, ma rischiano pochissimo in difesa.

Innegabile, però, che alla vigilia sarebbe stato ben visto un risultato positivo lontano dal Granillo, contro un avversario alla disperata ricerca di una vittoria che gli avrebbe permesso di togliersi dalle sabbie mobili

Va in scena una sfida a tratti inguardabile, molto nervosa e priva di spunti.

L’altra notizia positiva riguarda il carattere dei giovanissimi amaranto, mai intimoriti da una controparte molto più esperta e che in molte fasi del match non si è posta il problema di andare a muso duro con gli avversari.

Si poteva fare di più sul piano della proposta offensiva.  E se, nel tempo, le aspettative sono aumentate gran parte dei meriti sono di Maurizi e dei suoi uomini per quanto mostrato fino ad ora.

 

Reggina- Casertana: vince la noia

Difficile trovare un senso al primo tempo di Reggina-Casertana. La sfida, sotto il profilo meramente estetico, risulta un autentico supplizio per qualsiasi osservatore: interessato o disinteressato che sia.

I campani sono una squadra ricca di mestieranti della categoria che gioca in maniera spigolosa,  avvezza a cadere agevolmente al primo contatto con gli avversari e a mettere pressione agli avversari.

Gli amaranto, invece, non riescono praticamente mai a mettere in mostra le doti dei loro giocatori più tecnici, anche grazie all’atteggiamento dei padroni di casa abili a chiudere tutte le linee di passaggio della formazione dello Stretto.

La gara la fa la Casertana, la Reggina la guarda quasi da spettatrice sorniona.

Reggina: un paio di brividi  nella ripresa

L’occasione, tuttavia, diventa ghiotta per rivedere Porcino sulla linea difensiva con Solerio e Di Livio che partono dalla panchina.

La prima frazione si chiude con 0 tiri in porta per caso.

La ripresa è un altro inno alla noia che suona dalle parti del Pinto. Fino al minuto 63′ quando, per imprecisati motivi, l’arbitro decidere di espellere sia Laezza che Alfageme.

E sarà l’unica emozione fino all’unica palla gol del match: è per Turchetta su servizio di Marotta, ma l’attaccante casertano alza la mira e fallisce il bersaglio.

Al 93′ una punizione dal limite calciata viene ben controllata da Cucchietti che riesce a mantenere la porta inviolata.

Finisce 0-0 e appare il risultato più giusto per una gara pessima.

CASERTANA – REGGINA 0-0

CASERTANA: Cardelli, D’Anna, Rainone, Polak, Galli, Rajcic, De Marco (61’ Marotta), De Rose, Carriero (87’ Colli), Alfageme, Turchetta All. D’Angelo
REGGINA: Cucchietti, Pasqualoni, Laezza, Di Filippo, Porcino, Marino (80’ Garufi), Mezavilla, De Francesco (80’ Solerio), Fortunato (66’ Gatti), Tulissi (69’ Di Livio), Bianchimano All. Maurizi
Arbitro: Carella (Bari) – Assistenti: Laudado (Taranto), De Chirico (Barletta)
Ammoniti: De Rose, De Marco, Fortunato, Cucchietti, Carriero, Turchetta, Di Livio
Recupero: 3’pt, 3’st
Note: 64’ espulsi Laezza e Alfageme per comportamento antisportivo