Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Catania, Basile: ‘Venderemo cara la pelle. Giornata amaranto, vi spiego il perché’

Reggina-Catania, Basile: ‘Venderemo cara la pelle. Giornata amaranto, vi spiego il perché’

Reggina-Catania, meno uno. Il match storicamente molto sentito, arriva dopo il buon pareggio degli amaranto sul campo della vicecapolista Monopoli, mentre a sorpresa i rossoazzurri hanno perso in casa contro la Sicula Leonzio, lasciando al Lecce lo scettro solitario del comando. I colleghi di mondocatania.com hanno sentito sulla partita il coordinatore dell’area tecnica Salvatore Basile: “Mi aspetto un incontro molto duro per noi. Il Catania ha una rosa fortissima e una società con un progetto importante. Lo Monaco ha costruito una squadra che, ne sono convinto, si giocherà il campionato sino alla fine con il Lecce.

Noi andiamo avanti con il nostro percorso fatto di piccoli passi per raggiungere prima possibile il nostro obiettivo, che è quello della salvezza. Cercheremo di vendere cara la pelle, pur sapendo che giocheremo contro una corazzata. Vogliamo dimostrare alla gente e a noi stessi che teniamo alla maglia, e poi sarà il campo a dare il responso, come sempre”.

Poi un commento sulla scelta della società riguardo la “Giornata dell’Orgoglio Amaranto”.

“L’iniziativa è stata divulgata in sede di presentazione della campagna abbonamenti. Per la nostra piazza ci sono partite più sentite rispetto ad altre. Penso a gare come quella con il Catania o i derby con Cosenza e Catanzaro. Con i giallorossi la partita è arriva troppo presto mentre il match con il Cosenza è caduto durante il turno infrasettimanale, quindi ci è sembrato logico proporre l’iniziativa proprio contro il Catania. I rossoazzurri hanno un tale blasone che è normale considerare la partita contro di loro come un incontro di cartello”.