Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina, per gli avversari obiettivo chiaro, fermare il capitano

Calcio – Reggina, per gli avversari obiettivo chiaro, fermare il capitano

Se in squadra hai un giocatore forte e che praticamente in tutte le gare riesce a fare la differenza, inevitabile che anche gli avversari se ne accorgano. Poi ci sono quelli che comunque non riescono a prenderne le contromisure ed altre che, invece, per la qualità del proprio organico in qualche modo ci riescono. Partite sempre sopra la media, grande capacità di adattarsi in ogni ruolo del centrocampo e poi il capolavoro di Brindisi contro il Francavilla. Difficile che Braglia non prevedesse un trattamento speciale per Alberto De Francesco, praticamente francobollato da Loviso per gran parte dell’incontro, nel tentativo di frenarne le sue giocate. E se limiti il giocatore più forte della squadra avversaria, naturale che ne attenui di parecchio le fonti e le ispirazioni, anche se il capitano amaranto, viste le sue straordinarie qualità, è riuscito nel grigiore generale a tirare fuori comunque la sua onesta prestazione. E’ stato uno dei pochi a guadagnare la sufficienza nel match che ha visto gli amaranto perdere in casa contro il Cosenza, provando più volte nel corso della gara a far perdere le proprie tracce al marcatore diretto, svariando in più zone del campo, purtroppo con scarsa collaborazione da parte dei compagni. E’ facile prevedere trattamenti speciali per il numero dieci, che finalmente non sono più calcioni alle caviglie.