Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina: è l’ora del derby di “riserva”, ma la pressione è sul Cosenza

Calcio – Reggina: è l’ora del derby di “riserva”, ma la pressione è sul Cosenza

di Pasquale De Marte – La Reggina, questa sera alle 20.30, si gioca con il Cosenza la sfida più sentita della stagione. In assenza del Messina, sprofondato tra i dilettanti dopo la mancata iscrizione della scorsa estate, il derby più importante in casa amaranto  diventa quello con i lupi della Sila che, tuttavia, mantengono la sfida con il Catanzaro in cima alla classifica delle partite che possono valere una stagione.

Sentimento comunque, dunque, ma è impossibile dimenticare quando, nella seconda metà degli anni ’90, le partite  tra amaranto e rossoblu valevano la leadership regionale.

Reggina: cosa vuoi fare da grande?

La Reggina, reduce da cinque risultati utili consecutivi, ospita un avversario che, seppur indietro in classifica, è partito con obiettivi ambiziosi ed un budget più o meno doppio rispetto a quello amaranto.  La sfida agli uomini di Braglia servirà a misurare le reali possibilità dei ragazzi di di Maurizi che si troveranno di fronte un avversario superiore sulla carta e che arriverà al Granillo con le motivazioni a mille.

Il calcio propositivo e di pressing alto che mette in atto la Reggina potrebbe essere un’arma vincente, ma avversari come i silani sono in grado di difendersi bene e ripartire ben più pericolosamente di quanto non abbiano fatto i recenti avversari della formazione dello Stretto.

Reggina: i punti pesano soprattutto per il Cosenza

Quello tra Reggina e Cosenza è un derby, ma non sembra avere le pressioni di quelli più accesi.  Il peso della posta in palio è superiore per gli uomini di Braglia che, comunque vada, racconteranno di essere una squadra molto più esperta che è andata a far visita ad un’altra imbottita di under, seppur di qualità, senza gicoatori chiave Tulissi, Bianchimano e Di Livio.

Perdere ancora non sarebbe un dramma, ma quasi.  Sono già troppe le occasioni perse da un Cosenza che contro il Catania ha lasciato strada alla corazzata etnea soltanto per un episodio che ha deciso la partita.

Proprio gli episodi potrebbero essere decisivi in una partita che si annuncia tirata e spigolosa sin dall’inizio.