Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, finalmente un portiere che porta punti. Il coraggio di Maurizi e Basile

Reggina, finalmente un portiere che porta punti. Il coraggio di Maurizi e Basile

Quante volte negli ultimi anni ci si è lamentati riguardo le prestazioni dei tanti portieri che hanno difeso i pali della porta amaranto? E per quante volte nell’arco della stagione si è impegnati a fare la conta dei punti mancanti per responsabilità diretta dell’estremo difensore? Tantissime in entrambi i casi.

Due partite di Coppa Italia e cinque di campionato riteniamo siano sufficienti per giudicare assai apprezzabile l’attuale rendimento del giovane Cucchietti, classe 98, lanciato nella mischia da Maurizi, voluto dal coordinatore dell’area tecnica Basile nonostante la giovane età ed a dispetto di chi nella spina dorsale di ogni squadra, vorrebbe puntare su elementi di grande esperienza.

Tommaso Cucchietti non arriva per caso alla sua prima esperienza tra i professionisti, nel suo breve curriculum troviamo una vittoria in Supercoppa con la Primavera del Torino e tante prestazioni di alto livello, tanto da convincere nella passata stagione il tecnico dei granata Mihajlovic ad integrarlo con la prima squadra.

Con la fama di pararigori, ne ha neutralizzati addirittura quattro in occasione di un solo incontro al torneo di Viareggio, ha mostrato molto altro in questo breve scorcio di campionato. Prontezza di riflessi, sicurezza nelle uscite, grande coraggio e freddezza.

Anche con la maglia della Reggina ha esaltato le sue doti di straordinaria intuizione sui calci di rigore avendone parati due, dovrà certamente migliorare a giocare con i piedi soprattutto nella precisione del rilancio.

Avere un buon portiere significa avere pure la possibilità di incamerare più punti durante l’arco della stagione ed in queste prime cinque giornate le prodezze di Cucchietti ne hanno portati abbastanza.

M.F.