Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, quale il piano di Maurizi se tutti gli infortunati dovessero dare forfait?

Reggina, quale il piano di Maurizi se tutti gli infortunati dovessero dare forfait?

Settimana complicata per mister Maurizi nonostante si sia ripartiti dalla prima vittoria stagionale ed i complimenti di quasi tutti gli addetti ai lavori. Complicata perché il derby durissimo con il Catanzaro ha lasciato strascichi pesanti in fatto di infortuni, con De Francesco addirittura costretto a giocare solo una piccola parte di quella gara e Gatti che ne ha pagato le conseguenze nel post. E mentre quotidianamente si seguivano i progressi dei due calciatori sotto l’attenta osservazione del dottore Pasquale Favasuli, arriva quello che non ti aspetti, lo stop anche per quel calciatore che tutti aspettavano e che proprio contro i giallorossi ha esordito con una splendida prestazione, Andrea Bianchimano. I margini di recupero per i primi due sono aumentati in questi giorni, per l’attaccante il problema appare più serio. Ma proviamo ad immaginare cosa potrebbe succedere in quel di Pagani nel caso in cui tutti dovesse dare forfait, compreso Laezza per il quale i tempi di recupero sono più lunghi. In difesa per caratteristiche e ruolo il posto di Gatti potrebbe essere preso da Solerio, giocatore esperto e di sicuro affidamento. In mezzo al campo, con la garanzia Mezavilla ed un Marino che il tecnico schiera praticamente sempre, il capitano potrebbe essere sostituito così come successo con il Catanzaro da Fortunato, anche se scalpita per tornare tra i titolari il giovane Garufi. L’assenza di Bianchimano la Reggina l’ha già subìta alla prima uscita stagionale in quel di Rende e quanto si è sentita… In quella circostanza fu Sciamanna a recitare il ruolo di prima punta, con Tulissi al fianco e Bezziccheri alle loro spalle. Per Maurizi queste le soluzioni alternative, anche se due dei tre probabilmente riuscirà a recuperarli.