Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Due pedine in arrivo: così cambia la nuova Reggina

Due pedine in arrivo: così cambia la nuova Reggina

La Reggina è quasi al completo.  Manca davvero poco affinchè, con un paio di settimane di anticipo, la squadra possa dirsi completa.  A cambiare le carte in tavola potrebbe essere solo la cessione di uno tra Porcino e De Francesco, oggi comunque difficile.

A parte da settembre, però, bisognerà sedersi attorno ad un tavolo perchè allungare il contratto a scadenza giugno 2018 potrebbe convenire a tutti, tenuto conto che nessuno dei due ha lo stipendio di Donnarumma a tutelarli.

Gli arrivi di un attaccante (Sparacello) e di un centrocampista di spessore (Mezzavilla?) dovrebbero chiudere il mercato qualora dovesse essere chiarita la situazione Bianchimano. In caso contrario l’ex milanista sarà ceduto e arriverà un altro attaccante di categoria.

Turrin e Cucchietti si giocheranno il posto da titolare, mentre in difesa c’è abbondanza: l’ultimo arrivato Pasqualoni si aggiunge ai già presenti ed esperti per la categoria Laezza, Di Filippo e Solerio.  Chiocce di un nutrito gruppo di giovani formato da Aurilletto, Gatti e Tazza.

A centrocampo, invece, l’eventuale arrivo di Mezavilla (o chi per lui, dato che ci sono altri profili in fase di valutazione) comporterà il probabile spostamento di De Francesco sulla trequarti.

La mezzala sinistra attualmente designata è Toti Porcino, la cui competitività in quella posizione va ancora dimostrata.  Nel 4-3-1-2 poi, almeno nelle idee iniziali, la mezzala destra designata dovrebbe essere Marino. A scalpitare, poi, ci sarebbe Fortunato.

L’uscita di scena di Bianchimano  (ancora non certa) e l’avanzamento di De Francesco, potrebbero portare nella posizione di seconda punta calciatori che prima agivano da trequartisti come ad esempio Bezziccheri e Tulissi, in attesa di Di Livio che rientrerà solo ad ottobre.

Sciamanna, invece, da spalla del centravanti diventerebbe il principale riferimento offensivo, con  Silenzi alternativa, in attesa di Sparacello.