Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio, Serie C – Premi di valorizzazione per i giocatori in prestito dalla Lega, ecco come funziona

Calcio, Serie C – Premi di valorizzazione per i giocatori in prestito dalla Lega, ecco come funziona

C’è una norma che riguarda da vicino la Reggina e tutte quelle squadre che si affidano a tanti prestiti provenienti dalla Serie A.  Com’è noto buona parte dei proventi della Legge Melandri che vanno alle società di terza serie (Circa il 40%) vengono ripartiti in base al minutaggio degli under, ossia tutti quei calciatori nati dal 1 gennaio 1995 in poi.

C’è una norma specifica, tuttavia, che crea una differenziazione tra i calciatori di proprietà e quelli che arrivano a titolo temporaneo.

Affinchè un calciatore concorra al calcolo del minutaggio di ciascuna squadra è necessario che “il tesseramento sia a titolo di cessione o trasferimento temporaneo oneroso da società di Serie A e B, a condizione che per gli stessi sia contestualmente previsto un premio di valorizzazione, non sottoposto a condizioni di sorta, di importo pari o superiore alla sommatoria del corrispettivo della cessione o del trasferimento e dell’ammontare del compenso lordo fisso annuo loro spettante a titolo di emolumenti”.

In sostanza serve che il calciatore a bilancio al lordo figuri a 0.

“Non verranno  – si legge nella norma –  invece presi in considerazione quelli il cui tesseramento sia a titolo di cessione o trasferimento temporaneo gratuito da società di Serie A e B, ma per i quali sia previsto un premio di rendimento in favore della società di Serie A e B”.