Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, l’obiettivo è costruire una squadra giovane. Su De Francesco e Porcino?

Reggina, l’obiettivo è costruire una squadra giovane. Su De Francesco e Porcino?

“Il primo obiettivo è abbassare la media di età di quel gruppo che per lunghi tratti ha rappresentato la squadra titolare della Reggina”. Questo uno dei passaggi del coordinatore dell’area tecnica Salvatore Basile in conferenza stampa, una impronta decisa di uno che sembra avere le idee abbastanza chiare. La Reggina ha sotto contratto meno di dieci calciatori con i quali i confronti avverranno in questi giorni per capire ambizioni e volontà. Il giro di perlustrazione verrà fatto anche verso coloro che cesseranno il rapporto lavorativo il prossimo 30 giugno o almeno con qualcuno di questi. Discorso a parte meritano Porcino e De Francesco, i gioielli assoluti di questa Reggina, oggetto del desiderio di tante società perché reduci da una grandissima stagione. Il primo sotto contratto con il Benevento la scorsa estate, è arrivato a Reggio dopo aver rescisso a costo zero e per lui è stato sottoscritto un contratto biennale, il secondo scovato da Gabriele Martino, nascosto nella prima parte di ritiro per timore di eventuali attacchi dalla concorrenza, è diventato anche lui patrimonio della società. Salvatore Basile sa bene e conosce bene il valore di questi due elementi, c’è da capire se la strategia preveda per la costruzione della nuova squadra la conferma di entrambi, di uno dei due o la cessione per monetizzare. Porcino ha manifestato a più riprese il desiderio di rimanere in maglia amaranto e nel breve periodo provare a vincere con questa maglia, De Francesco solo qualche settimana addietro ha dichiarato di essere stato benissimo a Reggio, che una nuova stagione alla Reggina non sarebbe un declassamento, fermo restando che le ambizioni sarebbero quelle di poter giocare in cadetteria. Tutti elementi che si trova in mano il coordinatore tecnico che insieme all’allenatore dovrà poi fare scelte e valutazioni. Oggi l’unica certezza è l’idea, quella di costruire una squadra giovane.