Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – T. Raffa: ‘Praticò ha salvato il calcio a Reggio. Martino una garanzia’

Calcio – T. Raffa: ‘Praticò ha salvato il calcio a Reggio. Martino una garanzia’

Reggina salva nel contesto di un campionato difficile, grazie ad un girone di ritorno strepitoso, il cambio di modulo ed una rimonta che ha portato gli amaranto al tredicesimo posto nella classifica finale. Ne abbiamo chiesto un bilancio al noto giornalista sportivo Tonino Raffa: “Tenuto conto delle difficoltà di partenza, del ripescaggio avvenuto i primi di agosto, della composizione della squadra in dieci giorni con risorse economiche limitate, può ritenersi più che buona nel complesso la stagione, avendo avuto la capacità di raddrizzare in corsa il cammino, grazie ad un girone di ritorno da play off. Molto si è discusso di Zeman e del suo modulo. Il tecnico aveva un sistema di lavoro basato sul 4-3-3 che per necessità ha dovuto modificare. Si può decidere di cambiare il proprio modo di giocare, ma poi tutto dipende dall’applicazione dello stesso, ci vuole tempo per prepararlo, molta concentrazione, lavoro, soprattutto per una squadra composta da tantissimi giovani. Nel momento in cui ha trovato la sua compattezza, la squadra ha iniziare a giocare e vincere. Di Gabriele Martino parla la sua esperienza, il suo curriculum, una certezza per la società. Ogni programmazione futura è collegata alle risorse e se non arrivano nuovi soci le risorse saranno sempre limitate, per questo la capacità di Martino in tal senso può essere preziosa. Il feeling con le grandi società per poter avere calciatori dai vari settori giovanili è stato e sarà fondamentale. Mimmo Praticò nel momento in cui la vecchia società è fallita si è esposto personalmente mantenendo in vita il calcio a Reggio Calabria insieme al gruppo di soci che lo affianca. E’ riuscito ad iscrivere la squadra in serie D, ha fatto i passaggi giusti per il ripescaggio, questo ovviamente non significa che da domani sarà tutto più semplice, perché più tempo passa più la competizione aumenta, sicuro l’aver mantenuto la categoria può rappresentare una buona base di partenza. Il bilancio di fine stagione è più che buono”.