Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Paganese non conta nulla . O forse si? Giornata dell’orgoglio amaranto
reggina-tifosi

Reggina-Paganese non conta nulla . O forse si? Giornata dell’orgoglio amaranto

La stagione 2016-2017 della Reggina vedrà iniziare il proprio ultimo atto alle ore 17.30 in una domenica che non riserverà alcun patema d’animo al popolo amaranto.

La squadra di Zeman ha già ottenuto la salvezza in Lega Pro, un risultato che garantisce il futuro al calcio reggino e che vale tantissimo se si considera che meno di due anni fa la storica società amaranto era stata cancellata dal panorama professionistico.

Le trasferte a Leonforte e Scordia sembrano lontanissime, ma non distano neanche un anno ed ecco perchè la sfida contro i campani assomiglierà molto ad una giornata dell’orgoglio amaranto.

I prezzi popolari voluti dalla società (si parte da 1€ per la curva) porteranno ad un importante colpo d’occhio per lo stadio Oreste Granillo, che sfoggerà uno dei suoi vestiti migliori per salutare e ringraziare la squadra, ma rappresenterà anche l’occasione per una tifoseria intera di affinare il proprio senso di appartenenza di identità ed appartenenza.

I giorni migliori sono molto lontani, ma lo sono anche quelli peggiori.  Uno stadio colorato d’amaranto, una coreografia preparata dal tifo organizzato e tanto calore rappresenterà il biglietto da visita che la città offrirà a tutto il movimento nazionale e anche alla dirigenza come attestato di stima nei confronti di un gruppo di imprenditori che ha voluto ridare vita ad una squadra del cuore che era divenuta moribonda e che adesso è viva, con dignità.

La partita non conta nulla, come detto, ma quello che accadrà attorno potrebbe avere grande significato.