Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Praticò: ‘Retrocedere sarebbe stata la fine. Spesi 2,5 mln’

Reggina, Praticò: ‘Retrocedere sarebbe stata la fine. Spesi 2,5 mln’

“Retrocedere avrebbe forse significato la fine del calcio a Reggio Calabria. Io, però, anche se fossimo retrocessi e per questioni economiche  fossimo stati costretti a impiegare i ragazzini ci sarei stato, in qualsiasi categoria”.
Ospite della trasmissione ReggioTv Fuorigioco il presidente della Reggina Mimmo Praticò ha voluto sottolineare l’importanza dell’impresa compiuta dalla Reggina ed ha aggiunto: “Siamo soddisfatti del lavoro compiuto dal direttore generale Gabriele Martino, che ha portato giocatori giovani e di valore, con Porcino e De Francesco su tutti. Poi vorrei, come ho detto, che si prendano ogni anno  giocatori che altri considerano finiti come Coralli. E poi vorrei sottolineare che elementi come Botta sono un lusso per la categoria”.
E poi la rivelazione: “Ad Andria il rigore doveva tirarlo Coralli, appena entrato. Kosnic ha chiesto se potesse farlo lui e il capitano gli ha dato la possibilità di entrare nella storia della Reggina”.
Sollecitato dai tifosi a un maggiore incentivo alla partecipazione della città Praticò risponde chiaramente: “Nelle ultime settimane ho provato a invitare tutte le scuole, le onlus e tutte le assocazioni ad entrare gratuitamente al Granillo, piú di questo non saprei cosa fare. Anche per gli altri i prezzi sono stati portati a livelli bassissimi, ma non ho visto una grande ritorno”.
A chi gli chiede della possibilità di avere obiettivi piú prestigiosi della salvezza: “Tutti hanno ambizione e sognare non costa nulla. Con molta facilità si parla di programmazione, ma nello sport non é detto che questo basti per ottenere risultati importanti. Ci aspetta un’estate dove avremo meno spese degli anni precedenti, ma anche meno soldi in tasca. Anche questo non vuol dire nulla, perché in questa stagione da altre parti si sono visti giocatori che costano duecentomila euro al lordo segnare due gol e giovani che ne hanno  fatti molti di piú. Questo campionato ha avuto costi di gestione per circa 2,5 milioni di euro, che diventano 4 considerando quelli della stagione precedente”.