Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Zeman: ‘Taranto poco organizzato, chiedo scusa per la Vibonese, Cucinotti…’

Zeman: ‘Taranto poco organizzato, chiedo scusa per la Vibonese, Cucinotti…’

Qualche giorno dopo la vittoria con il Melfi, la Reggina è pronta a tornare in campo. Domani trasferta delicata contro il Taranto, ne parla mister Zeman in conferenza stampa: “Senza pensare a quello che è stato, bisognerà pensare a quello che sarà domani. Arriviamo con entusiasmo a differenza dei nostri avversari e speriamo questo faccia la differenza. Vogliamo stesso approccio, stesso atteggiamento e possibilmente stesso risultato. Per alcuni c’è bisogno di valutare giorno dopo giorno per alcuni problemini che si trascinano da tempo, per esempio Bangu non ha partecipato alla rifinitura, anche Porcino sta stringendo i denti. Il Taranto ha qualche individualità interessante, sul profilo dell’organizzazione di gioco è abbastanza indietro rispetto ad altre di bassa classifica, speriamo si confermi anche questo. La soglia di punti da raggiungere è almeno quella dei quarantadue, ma alla fine di queste due gare abbiamo l’obbligo di essere fuori dalla zona play out visto che poi andiamo a Foggia. Il 17 che di solito porta sfortuna spero che a noi possa portare bene, fino ad ora fuori casa non siamo mai riuscire a vincere. Credo che il modulo più adatto sia quello su cui ci si allena tutti i giorni, siccome da un po’ di tempo ci alleniamo su questo, riusciamo ad ottenere le cose migliori. L’eccezione contro la Vibonese dovuta alla gara contro il Matera e la settimana successiva di allenamenti che non mi convinceva, ne è venuto fuori un pastrocchio di cui chiedo scusa. Rispetto ad altri Cucinotti è prima tifoso che calciatore ed averlo in campo, oltre ad essere un buon giocatore, è arma in più, è un fattore che secondo me incide, ma ovviamente dipende anche dal tipo di attaccante che ci troviamo davanti e da marcare. Porcino mi dice di trovarsi bene in quel ruolo, è più lontano dalla porta, ma molto utile in tutte le altre fasi. In attacco abbiamo giocatori con caratteristiche diverse, Coralli oltre che per la qualità ci serve per un discorso di squadra, Bianchimano se gioca come sabato è imprescindibile, se perde qualche pallone in più può essere utile invece Leonetti, prezioso soprattutto quando subentra”.