Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, poche ore alla delicata trasferta di Taranto. Le possibili scelte di Zeman

Reggina, poche ore alla delicata trasferta di Taranto. Le possibili scelte di Zeman

Scelta vincente? Anche e soprattutto, ma la Reggina che va a Taranto non può fare a meno di riproporre lo schieramento visto nelle ultime partite con la difesa a cinque e a lungo ripudiato da Karel Zeman, per trenta partite grande sostenitore del 4-3-3 familiare.

L’assenza di Possenti priva il tecnico dell’unico terzino sinistro puro in organico ed è abbastanza scontato che, nonostante le sedute a porte chiuse, che il tecnico riproponga per larghi tratti la squadra che ha battuto il Melfi con una prova che, con un pizzico di cinismo in più, sarebbe stata vicinissima alla perfezione.

Ed ecco che davanti a Sala (attenzione, adesso è diffidato) si dovrebbe nuovamente vedere il terzetto composto da Cucinotti che ormai scavalcato le gerarchie, Gianola e Kosnic.

Porcino non è al top della condizione, e pur con gli impegni così ravvicinati, sarà costretto a stringere i denti, mentre sull’altra fascia agirà Cane, l’uomo che appare maggiormente rigenerato dalla nuova posizione di esterno a tutta fascia.

E a centrocampo? Bangu e De Francesco dovrebbero affiancare Botta.

Zeman, inoltre, non rinuncerà alla fisicità di Bianchimano a fianco del capitano e bomber Coralli.

A Taranto il fischio d’inizio è in programma alle ore 14.30.