Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, ricordare la Vibonese per battere il Melfi. Il tifo? Questa volta sarà diverso

Reggina, ricordare la Vibonese per battere il Melfi. Il tifo? Questa volta sarà diverso

Cresce la tensione, insieme alla preoccupazione ma anche il desiderio di iniziare nel migliore dei modi il mini ciclo di partite terribili e decisive. Tutto passa da questi tre confronti diretti che si giocheranno in sette giorni, visto che in mezzo c’è il turno infrasettimanale che gli amaranto disputeranno a Taranto. La società con in testa il presidente Praticò ha seguito passo dopo passo tutta la settimana di allenamenti, il DG Martino si è ripetutamente confrontato con il tecnico e dopo lungo tempo ha anche rilasciato una intervista nella quale ha ribadito l’importanza di questa fase della stagione ed anche la consapevolezza da parte della squadra di quanto sia necessario iniziare con il piede giusto. Ricordare la partita con la Vibonese per non ripetere più simili prestazioni, sul piano della preparazione, della determinazione, dell’impegno. Nulla ha funzionato in quella occasione per demeriti del tecnico e degli stessi giocatori. A rendere l’ambiente diverso rispetto ad allora, ci sarà il sostegno degli ultras, in quella circostanza silenziosi perché in sciopero. Questa volta sarà diverso, tutto diverso, perché la Curva Sud farà sentire il proprio incitamento e perché si avverte in città finalmente voglia di partecipazione. L’impatto sarà fondamentale, potrebbe essere il primo stimolo verso i calciatori per un approccio aggressivo al match. Tutti sanno che sbagliare non sarà più possibile.