Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Cronaca, Martino: ‘Tarcisio ragazzo straordinario, la palla tra i suoi piedi cantava’

Cronaca, Martino: ‘Tarcisio ragazzo straordinario, la palla tra i suoi piedi cantava’

Ha appreso da noi la notizia il Direttore Generale Gabriele Martino, riguardo la scomparsa di Tarcisio Catanese. Momenti di esitazione al telefono ci è sembrato particolarmente scosso, ma poi anche la forza di trovare le parole e raccontarci in breve chi era Tarcisio Catanese come calciatore e come uomo, lui che lo ha visto crescere calcisticamente e lanciato nel mondo del professionismo da giovanissimo: “Ragazzo straordinario, pacato, gentile, una persona perbene, che ha conservato queste caratteristiche durante tutto il suo percorso, da calciatore e tecnico. Ha cercato sempre di trasmetterle ai giovani, era il suo desiderio, puntava principalmente su aspetti morali e poi tecnici. Ci siamo visti in occasione della gara organizzata al Granillo tra le vecchie glorie amaranto e abbiamo scambiato qualche battuta e proprio in quella occasione mi ha ribadito determinati concetti. Ho avuto il piacere di allenarlo da giovanissimo, arrivato alla Reggina nel 1986, alternava le prestazioni tra la prima squadra e la Berretti. Si calava da vero professionista anche in quel campionato che forse non gli apparteneva per le sue grandissime qualità tecniche ed infatti faceva sempre la differenza, amava il calcio e per questo viveva tutto con straordinaria intensità. La palla tra i suoi piedi cantava, mentre incantava la gente con i suoi gesti tecnici. Scompare, purtroppo un’altra persona perbene”.