Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – I dubbi ci sono, ma anche ampia possibilità di scelta

Reggina – I dubbi ci sono, ma anche ampia possibilità di scelta

Vorremmo essere in questo momento nella testa di Zeman. Cercare di capire quali siano i suoi pensieri ed i suoi intendimenti per la prossima sfida contro la Casertana. Il dubbio lo avrà certamente se proseguire sulla strada intrapresa lo scorso sabato a Castellammare o tornare al classico 4-3-3, modulo tattico che ha di fatto accompagnato praticamente tutto il percorso della Reggina in questo campionato. Insieme, però, alle convinzioni tattiche, ci sono da prendere in considerazione le difficoltà incontrate ed i risultati non particolarmente brillanti. Ma gli schieramenti, se non hai grande sicurezza forza e qualità, spesso dipendono dal tipo di avversario che si va ad affrontare e sono queste le attuali riflessioni del tecnico, in preparazione alla prossima sfida. Di sicuro, dovesse essere portato avanti il nuovo progetto tattico, qualche rivisitazione andrebbe fatta, come quella riguardante la corsia di destra con Romanò, sicuramente disponibile e generoso, ma poco adatto ad occupare quella zona. E poi le scelte, quelle riguardanti il centrocampo e l’attacco. La linea di mezzo composta da Botta, Knudsen e De Francesco appare intoccabile, ma altrettanto prezioso è il contributo di Bangu, quanto interessante e decisiva la sua collocazione a ridosso della punta. Che sarebbe certamente Coralli, con Bianchimano fuori ed il sacrificio di tutti quegli elementi in organico con caratteristiche offensive ed attorno ai quali è stato costruito il 4-3-3. Parliamo di Tripicchio, Carpentieri, Tommasone e Leonetti oltre allo spostamento di Porcino, secondo marcatore di questa Reggina. Sarà 4-3-3, oppure 3-5-1-1 o forse 3-5-2? I dubbi ci sono, ma per fortuna anche l’ampia possibilità di scelta.