Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Praticò: ‘Se vinciamo a Cosenza taglio i baffi. Si alle critiche no al chiacchiericcio’

Praticò: ‘Se vinciamo a Cosenza taglio i baffi. Si alle critiche no al chiacchiericcio’

Intervistato dal collega Pasquale Romano, ampia chiacchierata con il presidente Mimmo Praticò in diretta su City Now facebook: “Il mio primo ricordo della Reggina risale a tanti anni fa. Avevo 4 anni ero in gradinata, accanto a mio padre, ricevetti uno spintone e mi ritrovai soccorso, però fu amore a prima vista. Per quello che riguarda, invece, il mio percorso ultimo da presidente, devo dire che all’inizio di questa avventura ho registrato parecchio entusiasmo che poi non so per quale motivo è andato scemando, nonostante tutti si professino grandi tifosi della Reggina. Debbo amaramente ammettere che tutto quello che si era detto inizialmente, non lo sto riscontrando, un vero peccato perché questa squadra ha bisogno di sostegno e di essere coccolata. Di Reggina si parla ovunque, in ogni angolo della città, nei bar, ma verifico in prima persona che questa squadra, purtroppo, non è amata per come pensavo. Ho realizzato un grande sogno, perché essere presidente della propria squadra del cuore anche per un solo giorno è una cosa fantastica. Ho intrapreso questo percorso con enorme piacere e senso di responsabilità, anche se sinceramente immaginavo per alcune cose qualcosa di diverso. Quando siamo partiti non pensavo a difficoltà di questo tipo, legate poco alle cose tecniche e soprattutto al chiacchiericcio, questo devo ammetterlo mi ha sorpreso davvero. Ognuno di noi sa dove vuole arrivare, ma meglio non dire nulla altrimenti qualcuno ne approfitta per strumentalizzare. Ottimi rapporti con il sindaco Falcomatà a livello istituzionale ed a livello personale. Magari tutte le istituzioni ci potessero dare una mano, il campionato è parecchio costoso, pur comprendendo che i tempi sono cambiati. Il primo cittadino si è espresso dichiarando che proverà a darci una mano tentando di reperire qualche sponsor, speriamo. Noi preferiamo stare con i piedi per terra, un passo alla volta, viviamo il presente e pensiamo alla sfida di lunedi con il Cosenza. Se taglio i baffi in caso di vittoria nel derby? Li ho tagliati una sola volta, quando mi sono sposato, lo farò una seconda, lo prometto accetto la scommessa! Questa squadra ha tantissime qualità, ma dovrebbero essere più consapevole. Pasquale Caprì è un grande professionista ed un carissimo amico mio, al quale chiedo pubblicamente di inviarmi gli audio delle imitazioni per poterle ascoltare”.