Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, per il momento Toti Porcino non si tocca, in futuro…

Reggina, per il momento Toti Porcino non si tocca, in futuro…

Il ragionamento tattico non fa una piega, da capire però, alla lunga, cosa potrà essere più produttivo per il gioco offensivo della Reggina. Mister Zeman ha spiegato in maniera dettagliata il perché della scelta di tenere Toti Porcino sulla corsia di sinistra e sacrificare sulla destra Leonetti. Parliamo di sacrificio perché sono ben note le caratteristiche dell’ex Lumezzane ed è stato lo stesso calciatore in sede di presentazione a parlare di una collocazione a lui congeniale quella a piede opposto. Le qualità tecniche abbiamo avuto modo di apprezzarle, capacità di puntare l’uomo, dribbling, a volte esagerato, senso di responsabilità dal punto di vista tattico nella cura anche della fase difensiva. Ma scarsamente incisivo, perché Leonetti vorrebbe e potrebbe sfruttare le sue doti sulla corsia opposta e tentare dopo la giocata anche la conclusione a rete. Ma per mister Zeman, in quella corsia di sinistra Porcino è intoccabile. Non un giudizio soggettivo, ma dettato dai numeri di questo campionato che lo hanno visto insieme a Sala sempre presente e spesso protagonista. Cross, assist al bacio soprattutto per Coralli, gol. Lo spostamento dalla linea bassa a quella alta, intuizione del tecnico alla seconda di campionato contro il Messina, ha trasformato il calciatore. Che sulla corsia opposta potrebbe perdere alcune caratteristiche ed essere meno determinante. Per il momento, quindi, si procederà verso questo tipo di atteggiamento, necessità e caratteristiche degli avversari potrebbe portare in futuro a qualche mutamento.