Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Akragas, Zeman: ‘Ci attende una squadra a cui è difficile tirare in porta’

Reggina-Akragas, Zeman: ‘Ci attende una squadra a cui è difficile tirare in porta’

Un clima un po’ dimesso è quello che accompagna la conferenza stampa di Karel Zeman, alla vigilia della ripresa del campionato.  La Reggina piange la scomparsa del fratello del direttore generale Gabriele Martino e il tecnico gli rivolge subito un pensiero: “Spero di regalargli presto una soddisfazione”.

Dopo una lunga pausa il campionato riprende le ostilità e sabato alle 14.30 toccherà agli amaranto al Granillo.

“Queste due settimane  – rivella Zeman – . sono servite perchè quasi tutto il gruppo ha potuto lavorare insieme, focalizzandoci su più situazioni e ho visto l’intensità crescere di giorno in giorno”.

La possiblità del sorpasso, ma anche un match ricco di insidie all’orizzonte: “Sono una squadra che si chiude con tanti uomini e fanno meglio in trasferta che in casa. Subiscono poco e bisogna avere prudenza nel ritenerli una vittima sacrificale, tenuto conto che si fatica a tirargli in porta e ha avuto grandi difficoltà anche il Lecce. Abbiamo idee abbastanza chiare, spero che anche in campo lo siano”.

Per forza di cose è anche il momento di parlare di mercato, con il rischio che la squadra possa distrarsi: “Abbiamo dei ragazzi che suscitano l’interesse di squadre di categorie superiori, ma so anche nessuno di loro e per nessuna ragione se ne andrebbe via adesso. Abbiamo un confronto diretto con la società e il nostro obiettivo è mantenere questo gruppo,cogliendo eventualmente la possibilità di migliorare l’organico se questa si verificasse”.

Il progetto  iniziale – prosegue Zeman – prevedeva che a mano mano potessimo inserire sempre più giovani, ma l’attuale situazione di classifica ci limita in tal senso”.