Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, l’invito dei tifosi che emoziona. Tutti al Granillo, il resto lo faccia la squadra
reggina-tifosi

Reggina, l’invito dei tifosi che emoziona. Tutti al Granillo, il resto lo faccia la squadra

“Basta con le polemiche, basta con il pessimismo e le chiacchiere da bar, è il momento di agire, è arrivato il momento di dimostrare chi vuole bene a Reggio ed alla Reggina. Ci aspettano cinque mesi di dure battaglie per dimostrare con i fatti che ci teniamo alla nostra gloriosa Reggina. I dirigenti con in testa la famiglia Praticò, hanno fatto sacrifici economici a dir poco straordinari e che nessuna società in 103 anni di gloriosa storia amaranto aveva mai fatto, ma ovviamente da soli non potranno farcela. Noi tifosi e comuni cittadini abbiamo il dovere di aiutarli. Come? In un solo modo, riempiendo fin da sabato 21 gennaio contro l’Akragas i gradoni del Granillo, perché quest’anno è di vitale importanza salvare la categoria”. Non un articolo di giornale o un comunicato della società, ma un volantino dei tifosi amaranto veramente innamorati della Reggina e di questa maglia. Poche righe che dicono molto, anzi tutto. Ha colpito parecchio per trasporto, sentimento, voglia finalmente di combattere tutti insieme e non solo a parole. Il Granillo non sarà certamente gremito in occasione della gara contro l’Akragas, ma la speranza è che questo tipo di invito possa scuotere, svegliare chi oggi assiste passivamente alle vicende della propria squadra del cuore che, invece, necessiterebbe di sostegno ed incitamento. Il calore, la partecipazione per una squadra così giovane potrebbero essere elementi fondamentali per il raggiungimento dell’obiettivo, il resto dovranno farlo i calciatori, riproponendo quello spirito e quell’attaccamento di inizio stagione, poi inspiegabilmente svaniti.