Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Messina-Reggina, per il giudice sportivo non è successo quasi nulla. Ecco i provvedimenti

Messina-Reggina, per il giudice sportivo non è successo quasi nulla. Ecco i provvedimenti

Sembrava essere successo tutto ed il contrario di tutto nello spogliatoio del San Filippo in occasione del derby Messina-Reggina del San Filippo.

Eppure nessuno è stato sanzionato in maniera sensibile. Per il Messina solo una multa e nessun provvedimento nei confronti di Pozzebon che, a fine partita, aveva dichiarato che con i suoi compagni “avevano menato la Reggina sin dal sottopassaggio”.

Sanzioni serie, invece, per le cose che sono succese in campo: quattro giornate per Bangu e due per Ciccone, espulso dalla panchina, subito dopo il primo gol messinese.

 

Queste le decisioni del giudice sportivo Pasquale Marino riportate sul comunicato n.115 del 10 Gennaio:

– 2000 € al Messina “per indebita presenza nel recinto di gioco, prima dell’inizio della gara, di persone non identificate, ma riconducibili alla società, che rivolgevano ai calciatori della squadra avversaria reiterate frasi offensive e minacciose”

– Quattro giornate invece per il centrocampista amaranto Andy Bangu “per aver colpito con un calcio un avversario a gioco fermo e per comportamento offensivo verso l’arbitro dopo l’espulsione”

– Due giornate invece al giocatore del Messina Nicola Ciccone per essere indebitamente entrato sul terreno di gioco e per aver colpito con una spallata un calciatore  della squadra avversaria