Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Messina-Reggina, la pressione è tutta sui giallorossi. Gli amaranto possono svoltare

Messina-Reggina, la pressione è tutta sui giallorossi. Gli amaranto possono svoltare

All’inizio del campionato in pochi avrebbero immaginato che, alla seconda giornata di campionato, Messina e Reggina si sarebbero fronteggiate per uno scontro diretto che serve per lasciarsi alle spalle il fondo della classifica.

Troppo diversi gli obiettivi, tenuto conto che gli amaranto, ripescati ad agosto inoltrato, puntavano ad una salvezza da ottenere all’ultima giornata e i siciliani, invece, dopo il buon campionato della passata stagione potevano addirittura aspirare ad un posto tra le prime dieci e nei play off.

Poi ci sono budget e calciatori.  Nelle fila giallorosse ci sono calciatori che percepiscono stipendi che valgono almeno due volte quelli dei calciatori reggini e non è un caso che elementi come Pozzebon godano di tanto mercato nel prossimo mercato di gennaio.

Il Messina, dunque, ha l’obbligo di vincere.  Un obbligo che nasce dalle credenziali di un organico che ha deluso le aspettative, da una società che ha messo in mostra eccessiva confusione, dall’aver perso già il derby d’andata e dall’affrontare una squadra che, senza possibilità di smentita, ha giocatori con curriculum peggiori o ancora tutti da costruire.

Il Messina, dunque, ha un solo risultato disponibile: la vittoria.

La Reggina, invece, dovrà confezionare un piccolo miracolo alla luce dello scrarso rendimento esterno e dal non aver ottenuto ancora una vittoria lontano dal Granillo.