Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, i punti di forza del Foggia sono due ex amaranto

Reggina, i punti di forza del Foggia sono due ex amaranto

Seconda forza del campionato, il Foggia arriva al Granillo con il chiaro intento di avvicinarsi alla capolista Lecce. La formazione allenata da Stroppa è reduce dal pareggio interno con la Casertana, è bastato poco per surriscaldare un ambiente che non sembra voler ammettere pause o passi falsi. Rossoneri che possono contare su due elementi offensivi particolarmente temibili, entrambi conosciuti in riva allo stretto.

Vincenzo Sarno l’elemento più pericoloso in assoluto, l’attaccante campano con la sua tecnica può spostare da solo gli equilibri della partita. Al terzo anno in Puglia, dopo i 12 (record in carriera) e 10 gol realizzati nelle prime stagioni, Sarno è già a quota 5 in questo campionato e punta al nuovo primato personale. Il campano classe ’88 ha raggiunto la maturità e continuità che in maglia amaranto si sono visti solo a sprazzi, ed in Lega Pro oramai fa la differenza in modo evidente.

Dalla Reggina al Foggia, terzo anno in Puglia anche per Miguel Maza, centrocampista scuola Barcellona. Solo dieci presenze in maglia amaranto, la qualità è rimasta su carta senza avere la possibilità di esprimersi. Nelle due stagioni e mezza trascorse a Foggia, Maza ha trovato maggiore continuità, si attende ancora la completa maturazione. Lo spagnolo classe ’93 ha realizzato due gol in questo campionato, facendosi apprezzare maggiormente per l’incisività offensiva. Assieme a Sarno, dovrebbe scendere in campo dal primo minuto. Due ex amaranto, velenosi e  pronti a farsi rimpiangere…